Corti "d'Argento": massiccia presenza di Arcipelago ai Nastri 2007
Saturday, 15 December 2007

Please, Leave a MessagePlease, Leave a Message di Elisa Fuksas, presentato in anteprima lo scorso giugno alla 15ma edizione di ARCIPELAGO, è - assieme a Homo Homini Lupus di Matteo Rovere - il film vincitore dei Nastri d'Argento 2007 per la categoria cortometraggi.

Assegnati ogni anno dal Sindacato Nazionale Giornalisti Cinematografici, i prestigiosi riconoscimenti sono stati annunciati ieri nel corso di una cerimonia alla Sala Trevi di Roma.

Ma il film di Elisa Fuksas - giovanissima regista alla vigilia del suo esordio nel lungometraggio, con Round Trip - Falso d'amore, appena finanziato dal Ministero - non è stato l'unico a trovare la strada dei Nastri in seguito al "battesimo" ricevuto dal pubblico di ARCIPELAGO.

Nella cinquina dei finalisti si sono infatti distinti anche il sorprendente film vincitore del nostro ultimo Concorso Nazionale Cortometraggi Il bambino di Carla di Emanuela Rossi (menzione per l'opera prima) e Forme di Stefano Viali (menzione per il soggetto), mentre nella più ampia rosa dei film in lizza per i Nastri - dodici film, selezionati dal giornalista e critico Maurizio Di Rienzo - figuravano anche Il cuore all'improvviso (Miranda's Journey) di Catherine McGilvray, Sangre de perro di Leo D'Agostini e Va tutto bene di Fulvio Molena, con Valerio Mastandrea.

Tutti film - il 50% dei finalisti, e tre premiati su cinque - presentati in anteprima al Cinema Intrastevere ad ARCIPELAGO 2007, nella sezione ConCorto.